BASI SCIENTIFICHE DIETA ZONA

 

La Dieta Zona ha le sue basi medico scientifiche sulla biochimica del corpo umano, sviluppata nel corso di milioni di anni di evoluzione, durante i quali i nostri antenati mangiavano pesce, carne, verdura, frutta e altro che gli offriva madre natura. Questi alimenti hanno generato l’uomo moderno è sono essenziali per una buona salute, e non pasta, riso, pane e pizza come vogliono farci credere.

 

In particolare la dieta Zona è centrata sull' intricato legame biochimico che esiste tra l'alimentazione e gli ormoni del corpo umano. Dal momento che la produzione di ormoni è fortemente influenzata dalla dieta, mangiando l'appropriato rapporto e quantità di Carboidrati, Proteine e Grassi è possibile indurre il nostro corpo a produrre una precisa ed equilibrata secrezione ormonale che gli permette di funzionare in modo ottimale e rendere al massimo del proprio potenziale genetico. 

  

Nello specifico, utilizzando il cibo nella giusta combinazione, nelle giuste quantità e qualità, e assumendolo con la corretta tempistica, si possono generare appropriati segnali chimici all’interno del nostro corpo e mantenere entro "zone" ideali (non troppo alte, non troppo basse) i livelli di tre gruppi di ormoni - Insulina, Glucagone, Eicosanoidi - particolarmente critici per il buon funzionamento e la salute di tutto l'organismo.

 

Il rapporto ideale tra i macronutrienti, per una modulazione ormonale perfetta è stato individuato nella combinazione 40/30/30. Questo corrisponde semplicemente ad una alimentazione concretamente equilibrata. 

 

In natura

 

Equilibrio = Benessere

 

È così anche nel corpo umano

 

Questa formula indica semplicemente che ogni pasto o spuntino che facciamo deve avere una parte di carboidrati (il 40% dell’apporto calorico), una parte di proteine (il 30% dell'apporto calorico), una parte di grassi (il 30% apporto calorico).

 

Rispettando questo rapporto 40/30/30 tra i macronutrienti, ogni volta che si mangia si controlleranno con sorprendente precisione i livelli di glicemia e quindi di Insulina, evitandone gli eccessi che sono alla base di molte situazioni patologiche: malattie cardiovascolari, diabete mellito, cancro, obesità, ecc. Verranno prodotti adeguati livelli di Glucagone, che sono necessari per sostenere i livelli di zucchero ematico (glicemia) indispensabili per nutrire il cervello. Infine, in presenza di adeguati livelli di questi due ormoni, viene raggiunto l'obiettivo principale della dieta zona: controllare gli Eicosanoidi - i super ormoni che sono alla base di quasi tutte le funzioni dell'organismo- favorendo la produzione di quelli benefici per l'organismo.